giovedì 11 marzo 2010

UN FIOR DI CARCIOFO


Ma vi siete mai accorti di quanto bello possa essere un carciofo?
Mi è accaduto qualche giorno fa, quando,
rassegnata e non poco scocciata a dover pulire una decina di carciofi
stavo quantomeno ben attenta a non pungermi;
e così togli la prima foglia, la seconda e la terza
ecco apparire dall'interno dell'ortaggio un cuore dalla bellezza stupefacente.
Rimango lì meravigliata a contemplarne la delicatezza delle sfumature,
la brillantezza dei colori ...
a girare tra le mani ciò che di spettacolare era stato fino ad allora celato
da una corona di spine.
Non resisto...il soggetto merita una foto!

Ed è proprio mentre sto immortalando il mio fior di carciofo,
che sento addosso gli sguardi attoniti e stupefatti dei miei figli,
che dopo essersi guardati smarriti
con due enormi punti interrogativi che sorvolano le loro testoline,
esclamano preoccupati:

"Mamma, ma che fai...fotografi in carciofo?"

Beh, si, lo so che è difficile da spiegare,
ma come fargli capire quanto stava accadendo davanti i miei occhi?
Un carciofo mi aveva mostrato la sua vera anima,
di una bellezza e e di una tenerezza infinita.

Rimaneva da verificarne la bontà;
e come , se non utilizzandolo per una irresistibile

"Caponata di carciofi"
Ricetta tratta dal libro della Cucina regionale italiana
"La Cucina Siciliana" di Alba Alotta


Ingredienti per 4 persone 10 carciofi
1 cuore di sedano, foglie comprese
100 g di olive verdi denocciolate
1 cucchiaio di capperi
1 cucchiaio di pinoli
1/2 bicchiere d'olio evo
1 limone
250 g di pomodori pelati
1/2 bicchiere di aceto bianco
1/2 cucchiaio di zucchero
qualche foglia di basilico
50 g di mandorle pelate
1 cipolla
sale,pepe

Spuntate i carciofi e tagliateli a spicchi avendo cura di eliminare il fieno
ed immergendoli in acqua acidulata dal limone.
Dopo averli sciacquati e sgrondati dell'acqua in eccesso,
rosolateli con metà olio e un pezzetto di cipolla tritata.
Aggiungete due cucchiai di acqua e lasciate cuocere per una decina di minuti.
Mondate il sedano, tagliatelo a pezzetti e soffriggetelo in un tegame
con l'olio e la cipolla affettata.
Prima che il soffritto prenda colore, aggiungete il pomodoro sminuzzato,
il basilico, le olive, i capperi e i pinoli;
salate, pepate e fate cuocere per 10 minuti su fuoco dolce.
Versate, quindi, l'aceto e lo zucchero; mescolate e lasciate parzialmente evaporare.
Unite i carciofi con il loro fondo di cottura e tenete sul fuoco ancora per un paio di minuti.
Servite la caponata fredda con l'aggiunta di una spolverata di mandorle tostate e tritate.

10 commenti:

fantasie ha detto...

Roby, tesoro, dal mio ritorno sono stata così impegnata che non ho avuto un secondo per chiamarti!!!! Ogni pomeriggio di nuovo a scuola e duemila impegni da recuperare per un'assenza di soli 5 giorni! Figurati che le foto le ho scaricate ieri sera e stasera finalmente le ho viste...
DOmani altrettante cose da fare, ma spero di avere il tempo per una telefonatina: MI SEI MANCATA ANCHE TU TANTO TANTO CON LA TUA INFINITA DOLCEZZA!!!
Baci tesò e hai fatto bene a comprare l'aggeggio per i biscotti della nonna (questi mariti non capiscono niente!!!)
Stefania

Patrizia Gigliotta ha detto...

Me la ricordo ancora la tua caponata...posso dire che ho avuto l'onore di gustarla... come con i pomodori secchi, non sai quanto piacere abbia provato nell'apprendere che mio marito aveva cominciato a limitarsi un pò col cibo...e non sai quanto l'ho incoraggiato, così me la sono finita tutta io!BUONA-BUONA-BUONA!

Patrizia Gigliotta ha detto...

p.s. baci-baci-baci!!!

pagnottella ha detto...

Cuore ciao ^_^.
Il carciofo è il mio orataggio preferito!
nel mio profilo c'è una frase dedicata ad esso...
spesso ho pensato a quanto possa esser originale regalare un bel mazzo di carciofi al posto dei fiori :-)

Come li prepari tu sono trooooppo buoni ;-)
Baci gioia!

dauly ha detto...

adoro i carciofi, ma non li ho mai fatti in questo modo, provvedero' allo scopiazzo immediato!!

Alessandra ha detto...

O mamma son la sola a non gradire molto il carciofo.....però son certa che in una ricetta come la tua, in cui ci son altri ingredienti....be potrei gradirlo. ^___^ciao un bacio. (ma vi siete messe tutte daccordo a far carciofi???^____^)

paolaotto ha detto...

Ciao Roby! Ho conosciuto il tuo blog tramite il "maestro" (Adriano) e ti ho aggiunto subito nei preferiti per non perderti più di vista! Piacere di conoscerti! Poi ci aggiungo anche che amo il mare, la Sicilia, i suoi prodotti e....sigh...è uno dei pochi posti, in Italia, che non ho ancora visitato. Approfitto di te per un'informazione: sai indicarmi qualche sito in rete dove poter acquistare delle mandorle super come solo in Sicilia si possono trovare? e il latte di mandorle? Grazie mille e ....a presto! Un abbraccio. Paola

Scarlett: ha detto...

Grazie l'aspettavooo brava e presto la provo anche io baci!!!!

I pasticci di Roby ha detto...

@fantasie-Ciccina cara, prenditi tutto il tempo che ti serve, la tua Roby è sempre qui ad attenderti.Baci
@Patrizia Gigliotta-Grazie cara, sei sempre gentilissima nel farmi tanti complimenti.Buon finesettimana,Roby
@pagnottella-Anche tu sei rimasta catturata dunque dalla bellezza di un carciofo?Siamo troooooppo sensibili.Ti bacio forte,Roby
@dauly-Scopiazza pure mia cara e poi fammi sapere che te ne pare.Ti abbraccio,Roby
@Alessandra-E' appunto il loro periodo...prova ad assaggiarli in questa ricetta,mai dire mai,può darsi che ti piaceranno.Ti abbraccio,Roby
@Paolaotto-Benvenuta mia cara, è un gran piacere accoglierti in questo mio piccolo angolino dove spero che tu possa sentirti a tuo agio.Prestimmo verrò a sbirciare nel tuo blog, intanto cerco di attingere notizie in merito alle mandorle.A prestissimo,Roby
@Scarlett-Ed eccoti accontentata!Credimi, va proprio provata.Assaggia e dimmi,Roby

accantoalcamino ha detto...

Ciao!! Che bella la nuova veste primaverile, ea da un po' che non passavo, ho sempre difficoltà con i carciofi, che non so mai come fare oltre alle solite maniere.
L'idea della caponata mi piace molto, buona settimana!