mercoledì 9 novembre 2011

QUANDO UNA CIPOLLA...

Quando una cipolla riesce a rubare la scena

a una patata duchesse si realizza uno dei miei più grandi propositi...

trasformare un ingrediente povero in un piatto da gran gourmet!
Perché offrire ai miei commensali cipolle,

fino a qualche tempo fa mi sarebbe sembrato improponibile

una vera cafoneria e invece vi confesso che si è rivelata

una gran chiccheria.

Già di suo la mia cipolla era di un tondo perfetto,

di un bianco abbagliante e immacolato, con la sua sottile sfoglia dai toni perlati;

tutto questo andava semplicemente esaltato ed impiattato

secondo i canoni consigliati da un food designer degno di questo titolo,

che di certo non sono io, ma confesso che sto provando a diventarlo;

così mi sono messa in gioco

e quando all'ingresso delle miei cipolle l'esclamazione è stata

"Wow,che meraviglia!!!"

ho realizzato che il mio gioco era perfettamente riuscito,

e volendo giustificare la leggera velatura dei miei occhi dovuta all'emozione del successo, vigliaccamente ho esclamato

"scusate, è colpa delle cipolle!"

Mentre lanciando loro un occhiata fugace sussurravo

"non me ne vogliate!"

L'entusiasmo si è poi innalzato quando all'euforia della vista

si è aggiunta quella del palato;

mille foglie che celavano un generoso cuorericco di una delicata dolcezza

completata dalla croccantezza della crosticina dorata e gratinata,

con note decise di senape ed agrume.

Che momento di orgoglio per me e le mie cipolle,

una piccola vittoria,

un inno alla semplicità,

mancava solo la colonna sonora "We are the champions"!!!

"Cipolle bianche gratinate alla senape di Digione

e sale all'arancia"

Ingredienti per 4 persone

4 cipolle bianche

4 fette di pancarre

4 cucchiai di parmigiano grattuggiato

1 grosso spicchio di aglio

1 rametto di origano fresco

una manciata di capperi

4 cucchiai di senape di Digione

sale all'arancia

(si ottiene frullando insieme a del sale grosso la scorza di arance non trattate, essiccata)

sale q.b

olio evo q.b.

Pulite le cipolle, tagliatele a metà e mettetele in un pentolino colmo di acqua salata che porrete sul fuoco per circa 10 minuti o comunque finché,

inserendo una forchetta dentro l'ortaggio, questa non trovi troppa resistenza;

adesso colatele bene e ponetele ad asciugare capovolte su uno strofinaccio pulito ed asciutto; nel frattempo inserite nel mixer tutti gli altri ingredienti

tranne che l'olio e la senape e frullate il tutto finememente.

Adesso mescolate all'interno di un piatto,la senape con un cucchiaio d'acqua tiepida

e in questo composto inumidite la base delle cipolle ormai ben sgrondate e

successivamente tamponatele nel composto di pangrattato aromatizzato.

Ponete le vostre cipolle con la parte farcita verso l'alto,

all'interno di una teglia rivestita di carta forno, irrorate con un filo di olio evo

e mettete a cuocere in forno a 180° per i primi 30 minuti

e lasciando gratinare a 200° per ulteriori 10 minuti.

Servite le vostre cipolle tiepide.

9 commenti:

Scarlett: ha detto...

tempo fa ho fatto una versione un po diversa dalla tua..io le adoro .quel sale all'arancia mi stuzzica tanto...prendo nota!!bacioni

Claudia ha detto...

che buono questo piatto...e poi che presentazione chicchetosa! Una vera delizia insomma...questo incontro tra la patata e la cipolla mi ha conquistata! ;-)

Letiziando ha detto...

Impresa riuscita direi alla perfezione e una messa in scena davvero elegante :)

Buona serata

Rosetta ha detto...

Buoneee !
Mandi

MONIA ha detto...

adoro le cipolle e queste devono essere la fine del mondo proprio da rifare!!! sei gia' nella mia lista x seguirti piu' che volentieri!!!;-)))

Roby ha detto...

Un grazie a tutte e un particolare benvenuto a chi è giunto qui da me per la prima volta.Vi aspetto per la prossima,Roby

Fabiola ha detto...

ciao Roby, sfiziosa la ricetta anche se non è il mio forte, baci.

chabb le padelle fan fracasso ha detto...

ho fatto il sale all'arancia visto nel libro Cucina a impatto quasi zero e oggi mio marito mi ha chiesto cosa ci avrei preparato, beh ora lo so !!
La cipolla in casa mia non manca mai in ogni modo quindi non mi resta che provare, grazieeeee

LaFataGolosa ha detto...

forse te l'avrò anche già detto... adoro le cipolle!!!!
a porposito ti ho risposto via mail per quanto riguarda il contest...
a presto!