venerdì 23 aprile 2010

TUTTI I COLORI DELL'ARCOBALENO COME...le arance rosse di Sicilia


Saranno state ore, giorni, attimi,
ma il tutto vissuto senza sfumature, senza colore,
come una foto stampata in negativo,
dove tutto assume toni grigi,
in bianco e nero,
con contorni sfumati ,
visibili impercettibilmente e in controluce.

Niente più tinte,
né l'azzurro del cielo,
né il turchino del mare,
il verde degli alberi,
il giallo e il bagliore del sole.

Ma non è questa la mia concezione di vita, di esistenza;
non voglio accontentarmi di cercare i colori nella nostalgia dei ricordi...
voglio continuare a riempire di tinte le mie giornate,
devo pretendere di cogliere in ogni azione e in ogni gesto
tutti i colori dell'arcobaleno.


Devo prometterlo a me stessa e a chi quotidianamente mi affianca e mi circonda,
che allietandomi e sostenendomi
merita di vivere insieme a me
un' esistenza colma di mille splendide sfumature.

Intendo cominciare con questa torta che contiene tutti i colori, gli odori e i sapori
della mia terra in primavera.


"TORTA ALLA VANIGLIA E ARANCE ROSSE DI SICILIA"

Ingredienti
2 dischi di pan di Spagna
Per il Biscuit Cuillère fatto con
55 g di farina
55 g di amido di mais
100 g di tuorli
125 g di albumi
125 g di zucchero
Setacciare la farina e l'amido di mais.Strapazzare i tuorli con la frusta.
Montare a neve gli albumi con lo zucchero fino ad ottenere una meringa ben ferma.
Trasferirne 1/3 nella terrina dei tuorli, mescolare con una spatola,
aggiungere metà della meringa rimasta e mescolare.
Unire la farina e l'amido di mais poco per volta mescolando in continuazione.
Aggiungere la meringa rimasta e mescolare facendo in modo che non si sgonfi.
Mettere il composto in una sacca da pasticcere con beccuccio liscio del diametro 10-12. Spremere su un foglio di carta forno dei bastoncini di impasto,
distanti tra loro 1-2 mm ed alti circa 10 cm.
Spolverizzarli con dello zucchero a velo e infornare a 220°C per circa 8 minuti.
Per la crema alla vaniglia
70 ml di latte
30 ml di panna
1/4 di bacca di vaniglia
40 g di tuorli
10 g di zucchero
5 g di gelatina
230 ml di panna
Versare il latte e la panna in un pentolino,
aggiungere la bacca di vaniglia e portare ad ebollizione
.Mettere i tuorli e lo zucchero in una terrina, lavorarli con la frusta ,
aggiungere il latte e la panna mescolando il tutto.
Mettere il pentolino sul fuoco moderato e portare
ad una temperatura di 82-85° mescolando continuamente.
Togliere dal fuoco ed aggiungere la gelatina precedentemente ammollata in acqua fredda.
Passare il composto al passino fine raccogliendolo in una terrina.
Montare la panna rimasta in una terrina,
trasferirne una parte nella terrina del composto passato e mescolare bene.
Trasferire il tutto nella terrina della panna montata e mescolare.
Per la mousse alle arance rosse
100 g di zucchero
3 uova
4 arance
30 g di farina
Battere i tuorli con lo zucchero, unire la scorza grattugiata delle arance,
aggiungere poco per volta il succo d'arancia e la farina.
Porre su fuoco basso , mescolando finché bolle
.Lasciare raffreddare completamente, quindi incorporare gli albumi precedentemente montati.
Per la gelatina di arance rosse
1 bustina di torta gel
3/4 cucchiai di zucchero

100 ml di succo di arance rosse
150 ml di
Inoltre
more selvatiche
fettine d'arancia
succo d'arancia
Assemblaggio del dolce
Procuratevi un stampo a cerniera, ritagliate dal biscuit cuillère una striscia alta 3/4 quella del cerchio ed applicatela al bordo interno;
tranciate un disco di pds con il cerchio dello stampo,
sistematelo all'interno dello stesso e inumiditelo con del succo d'arancia.
Versatevi la crema all vaniglia, livellate e ponete in frigo a rassodare.
Tagliate il secondo disco di pds e ponetelo sopra la crema alla vaniglia rappresa,
pennellate con del succo d'arancia e versarvi sopra la mousse alle arance rosse.
Porre in frigo finché rassoda quindi definire versandovi sopra la gelatina di arance rosse e decorando con le more selvatiche, fettine di arancia e una fogliolina di menta.
Tenere in frigo fino al momento di servire

11 commenti:

Chez Denci ha detto...

Roby carissima, non so niente di te ma sentirti così triste se mi passi il termine mi fa male...... Forse è presto per dirlo ma te lo dico con il cuore TVB e.... CORAGGIO che tutto passa e questa torta così colorata possa appunto essere l'inizio della rivincita verso il grigiore della vita!
Debora

Pasquy ha detto...

se sei riuscita a dar vista a questo capolavoro vuol dire che dentro di te c'è un tesoro inestimabile :) spero tu possa sempre sorridere alla vita !!!!!

fantasie ha detto...

Sei tornata?????? Ti ho chiamata ogni giorno, a casa e al cellulare, ma il cellulare non era raggiungibile!!! Ti ho pensata tantissimo, ti abbiamo chiamata quando eravamo in tre senza te e abbiamo bevuto la nostra tisana alla tua salute!
TI abbraccio forte forte, ci sentiamo domani... come sempre brava che hai avuto il tempo e la voglia di fare questo capolavoro!!!

dauly ha detto...

carissima, credo che il cercare di colorare la nostra vita sia proprio l'impegno maggiore della vita stessa, ma bisogna farlo, sempre ed assolutamente!! questa ricetta mi ha folgorato, una omanda, il biscuit rimane morbido e non si rompe quando foderi il cerchio? e secondo te, visto che io non ho la fortuna di vivere in sicilia e qui a parma ormai le arance sono immangiabili, con cosa potrei sostituirle? grazie e un abbraccio!

Donatella ha detto...

Brava Roby, hai creato un dolce meraviglioso! Se riuscissi a recuperare un po' di "voglia" sarebbe sicuramente da provare.
Anche io nel mio piccolo cerco di colorare un po' la vita...ma è un po' difficile ultimamente...

Ti abbraccio forte.

Donatella

marifra79 ha detto...

Roby...spero tanto che tu riesca a ritrovare la serenità e l'allegria di sempre, dirti che la vita è fatta di alti è bassi lo trovo banale... ecco l'unica cosa giusta da fare è quella di colorare la nostra vita per mitigare le avversità di ogni giorno!
UN ABBRACCIO FORTE

Scarlett: ha detto...

Sei davvero in gamba Roby che quel timido sole che fa capolino o meglio che vuoi far risplendere attorno a te si apra tutto in un esplosione di colore e calore,noi ti stiamo vicine!baci cara e complimenti per questo dolce che esprime al meglio la tua natura di dolcissima persone che sei...baci

Michela ha detto...

Cara Roby, le tue parole mi toccano sempre... briose o velati di mestizia suonano sempre come poesia...
Non ti avevo ancora risposto al tuo commento lasciato nel mio spazio, lo faccio adesso... sì anche io ho quella certezza radicata dentro che Qualcuno è sempre lì, pronto a sorreggerci e a sollevarci tra le Sue braccia per rendere il nostro cammino meno pesante...
Sono certa, e te lo auguro con tutto il mio cuore, che tu possa girarti dietro, adesso stesso e vedere un'orma UNA SOLA, sarà il segno che quel Qualcuno ti sta già portando in braccio.
Ti abbraccio caramente,
Michela

P.S. Credo mia dolce amica che hai già colori e pennelli per dipingere di nuovo il tuo arcobaleno!

Rayna ha detto...

che delizia di colori e consistenze!

giovymanofelice ha detto...

Mi dispiace non ti riconosco ! Sei la persona piu' forte che conosco e scrivi queste cose? Non è da te....lo sai che ce la puoi fare siamo tutti con te! Ma devi esserci anche tu....a giudicare da quello che vedo SEI TORNATA e allora? FORZA e CORAGGIO che ne hai da vendere stare giu' non ti aiuterà e tu lo sai ti voglio un mondo di bene e non accetto questa tristezza, mandala via!!!!!

I pasticci di Roby ha detto...

@Chez Denci
@Pasquy
@Marifra79
@Scarlett
@Michela
@Rayna
Quanto bene nelle vostre parole...grazie di esserci.Vi abbraccio tutte,Roby
@dauly-Carissima, perdona il ritardo nella mia rispota;dunque, il biscuit si mantiene morbido quanto un sottile strato di pandispagna e si adatta alla forma senza alcuna difficoltà, mentre, a proposito delle arance rosse, ti posso dire che io, fuori stagione, ho provato ad utilizzare il succo di arance rosse della Santàl (credo si scriva così) e ti garantisco il successo.Prova e fammi sapere, ti abbraccio Roby
@Donatella-tsoro, quanto mi dispiace cogliere il velo di tristezza celato nel tuo commento;mi auguro duri poco e intanto ti stringo in un forte abbraccio,Roby
@fantasie-anche io vi ho pensato tantissimo ma...sai quando non hai voglia di nulla, neanche di accendere il telefono perchè non ti va affatto di raccontare solo guai.Adesso la nube è passata.A presto,Roby