lunedì 2 luglio 2012

LA PRIMA COMUNIONE DI GINEVRA


 A piedi scalzi, era così che nelle prime ore di quel pomeriggio di Giugno ,
 Ginevra avanzava verso di me con  una tale morbidezza ed eleganza nel passo
 da sembrare sospesa a un centimetro dal pavimento. 
Non ricordo esattamente quanto tempo lei abbia impiegato a completare quel tragitto che ci divideva
 ma solo dopo che mi fu vicina, molto vicina, mi resi conto che il tempo impiegato da lei  a coprire quel breve percorso era stato il tempo a me necessario per trattenere la sua immagine nella mia mente. 
Il suo liscio e paffuto, i leggeri riccioli lunghi e dorati , un pò scompigliati,  che le incorniciavano il viso,
 la boccuccia color fragola e un meraviglioso sguardo azzurro colmo di innoccenza e gioia per la vita.

Niente foto, 
stavolta non avrei avuto alcun bisogno di portare con me una foto 
che mi facesse da modello per il  topper che avrei dovuto realizzare 
 per decorare la torta della sua Prima Comunione...
stavolta quel visetto d'angelo non l'avrei mai dimenticato.

4 commenti:

Fabiola ha detto...

Perfetta, mi piace come curi i particolari, bacio.

pagnottella ha detto...

Ciao tesorooo da quanto tempo! Tutto bene? :)
Come sempre bravissima!
Questa torta per la dolce Ginevra, è meravigliosamente fine e delicata :)
Bacione

Scarlett: ha detto...

sempre una poesia i tuoi dolcissimi post...brava Roby...baci

Bietolin@ ha detto...

Quanta poesia e quanta dolcezza c'è sempre nelle tue parole ... e tutto si rispecchia sempre nell'eleganza che trabocca dai tuoi lavori! Bravissima come sempre!
Un abbraccio e grazie per gli auguri :D